Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK
Bra 8:35:10
Ita 11:35:10

Il contratto di trasferimento di tecnologia

(tutela del Know How e come regolare i Servizi di Assistenza Tecnica)


Nota introduttiva

Molto spesso le Aziende non sono a conoscenza che per agire in trasparenza fiscale e valutaria tra Italia e Brasile è necessario regolare i rapporti, anche infragruppo, attraverso Contratti mirati e registrati presso i competenti Organi brasiliani, permettendo in questo modo, significativi vantaggi fiscali e trasparenza (Transfer Pricing incluso)  nella gestione delle diverse situazioni ove si presentino esigenze di regolare il trasferimento di Know – How, Brevetti, Marchi, Tecnologie e/o Prestazioni di Assistenza Tecnica continuativa.

 

IL CONTRATTO

Il Contratto di trasferimento di tecnologia è l’accordo tra due o più parti avente ad oggetto, in generale, il trasferimento di know-how da una parte all’altra, precisando i rispettivi obblighi e le modalità effettive del trasferimento, con la quantificazione del pagamento di royalties e della sua durata.
In base alla tecnologia che s’intende trasferire, l’accordo assume la forma del contratto di licenza, avente ad oggetto marchi, brevetti e/o know-how, oppure la forma del contratto di assistenza tecnica o scientifica.

 

Il Protocollo del contratto

Per assumere efficacia pubblica, il contratto di tecnologia dovrà essere protocollato.
Sono registrabili i contratti aventi per oggetto l’uso di marchi, brevetti, disegni industriali, l’approvvigionamento di tecnologia e i contratti di prestazione di servizi di assistenza tecnica e scientifica.

 

Gli effetti del protocollo

Il Contratto di trasferimento di tecnologia, debitamente protocollato, oltre ad assumere efficacia verso i terzi, legittima il pagamento del corrispettivo previsto contrattualmente e autorizza la deducibilità fiscale del pagamento delle royalties.
Per completezza d’efficacia fiscale e valutaria, il contratto dovrà essere registrato anche alla Banca Centrale del Brasile.

 

Eccezioni all’obbligo di registrazione

Alcune categorie di “servizi specifici o temporanei” vengono esentate dalla necessità della registrazione del Contratto.

 

Durata

La durata del Contratto dipende dalla sua tipologia, ove per la cessione di marchi e brevetti questo avrà la scadenza dei diritti concessi in licenza, per i contratti di trasferimento di tecnologie in generale, avrà la durata di cinque anni, prorogabili.

 

Per approfondimenti mirati ed assistenza sulla contrattualistica, scrivere a camera@ccib.it

 

Abbiamo competenza ed esperienza diretta nell’assistere le Imprese nei loro progetti in Brasile

Camera di Commercio Italo - Brasiliana

Fondata nell'anno 1954
Legalmente riconosciuta dal
Ministero dello Sviluppo Economico - Roma

Al n° 18 nell'elenco delle Camere di Commercio
Italo Estere ed Estere in Italia Portale Camere Miste
Camera di Commercio Italo - Brasiliana | Câmara de Comércio Ítalo - Brasileira
via della moscova, 3 - 20121 milano - tel. +39.02.6552044 – 02.6570803 - fax +39.02.700511584
camera@ccib.it - pec: ccib@keypec.com
P. IVA 06667650151 – C.F. 80043390154 | Policy, Privacy | Cookies | Link Utili | By Explico